Non credo che comprerò tanto presto né uno smartphone (io continuo a trovare incredibilmente più comodi i nokietti) né un nuovo tablet (finché funziona tengo questo), ma se e quando sarà lo vorrò degooglizzato.

Mi piaceva android perché ho usato una volta un tablet aziendale con ios e mi era parso molto limitato nelle cose che un utente può fare, ora mi sembra che anche android si stia muovendo nella stessa direzione...
@sabrinaweb71 concordo pienamente: per telefonare e ricevere telefonate i nokietti sono ancora la cosa migliore.

Io mi sto trovando bene associando un nokietta ad un pinephone: il pinephone è orrendo per tutto ciò che riguarda il ricevere notifiche in modo affidabile :D ma è comodo per avere internet sottomano quando io la voglio, e quando alle 6:30 di notte si ha improvvisamente bisogno di scrivere (via xmpp, in modo da non svegliarla se dorme) alla madre che vive vicino che sì, è saltata la corrente, sì, è tutto il quartiere o almeno la strada, sì stanno suonando gli ups, no, non chiamarmi che sto infilando la testa sotto il piumone e tornando a dormire :D

e certo, è un caso pienamente ipotetico, perché lo chiedete? :D
Follow

Quale sistema operativo stai usando per il pinephone? io uso mobian dall'inizio ma, dopo l'euforia iniziale, non mi sto più aggiornando sugli sviluppi degli altri OS... magari ce n'è qualcuno che fa bestemmiare meno. E comunque si, anche io lo uso come un computerino portatile... ho perso troppe telefonate importanti nel periodo nel quale l'ho usato come unico device!

@valhalla @sabrinaweb71

· · Web · 1 · 0 · 0
@barfly @sabrinaweb71 Sto usando mobian perché da debianara la cosa che mi interessava specificatamente era avere un telefono con debian.

Ho sentito parlare bene anche di postmarketos, ma non l'ho usato direttamente (tra le persone che conosco ci sono almeno 4 altri pinofoni, frequento gente strana :D )
Sign in to participate in the conversation
Puntarella

a/social indipendente di Roma

leggi il nostro manifesto e cosa si può fare e cosa no (policy)

puntarella.party è basato su Mastodon, piattaforma di microblogging libera e open source (cos'è, come funziona) e fa parte del Fediverso